Blog

crudismo fresh juices proprietà ricette ricette estrattore succhi vivi succo di barbabietole succo di carote succo di melograno succo di sedano succo di verdura

Succhi vivi di frutta e verdura

succhi vivi di frutta e verdura stanno godendo di una grandissima popolarità in questo periodo ma in realtà le loro proprietà sono conosciute già da diverse decine di anni. La loro incredibile efficacia è dovuta al fatto che, separando gli elementi minerali e l’acqua dalle fibre, essi vengono digeriti dal corpo umano nel giro di una manciata di minuti. Le fibre sono molto importanti per il corpo umano, fungono da scopa per l’intestino e senza di esse l’intero corpo non riuscirebbe a mantenersi in salute. Ma nelle fibre non c’è nutrimento e rallentano la digestione.

Essendo i succhi vivi perfetti per curare alcuni stati di malessere, è importante che essi siano il più digeribili possibile e che agiscano immediatamente; questo spiega il perché è importante eliminare le fibre dalle verdure e dai frutti.

Preparare un buon succo è molto semplice: basta avere un estrattore con un numero di giri al minuto al di sotto degli 80, per evitare che l’apparecchio si surriscaldi troppo e che gli enzimi presenti in frutta e verdura cruda muoiano (a 54°).
Inoltre, sarebbe opportuno che frutta e verdura fossero biologiche, in quanto molto spesso ne viene sfruttata anche la buccia.

Parliamo ora delle proprietà di alcuni tra i succhi vivi di frutta e verdura più comuni:

succhi-vivi-carota
LE PROPRIETA’ DEL SUCCO DI CAROTA

 

Il succo vivo di carota aiuta a normalizzare l’intero organismo ed è la più ricca fonte di vitamina A che può essere assunta dal corpo umano velocemente, e oltre a questa vitamina ne contiene molte altre, altrettanto preziose: B, C ,D, E, G e K.
E’ inoltre ricco di elementi organici alcalini come il sodio e il potassio, oltre che di calcio, magnesio, ferro, fosforo, zolfo, silicio e cloro.

Un buon succo di carota, estratto a bassa temperatura utilizzando carote fresche e biologiche, è utile per:

  • Mantenere la struttura di ossa e denti;
  • Migliorare la qualità del latte materno, se assunto durante la gravidanza e i mesi successivi;
  • Prevenire le infezioni agli occhi, alla gola e alle tonsille;
  • Depurare il fegato, eliminando le sostanze che lo ostruiscono;
  • Combattere le ulcere;
  • Combattere la dermatite, le macchie cutanee e mantenere la pelle idratata;

 

succhi-vivi-sedano
LE PROPRIETA’ DEL SUCCO DI SEDANO

 

Il succo vivo di sedano contiene una percentuale altissima di sodio organico vitale, e questo lo rende ideale per chi consuma grandi quantità di zuccheri e amidi concentrati come pane, biscotti, torte, pasta, riso, soft drinks, gelati industriali, caramelle ecc.
Il sodio inoltre, nella sua forma organica vitale proveniente dalle verdure fresche, gioca un ruolo molto importante anche nei processi fisiologici del corpo, mantenendo fluido il sangue e prevenendone l’addensamento.
Non si tratta infatti dello stesso tipo di sodio (sale) utilizzato in cucina, composto da elementi inorganici insolubili responsabile di vari disturbi come vene varicose, indurimento delle arterie ecc, ma si tratta di un sodio organico e solubile, necessario alle cellule del corpo per prevenirne la disidratazione.

Durante i mesi estivi, bere succo vivo di sedano aiuta a combattere la calura, in quanto agisce velocemente normalizzando la temperatura corporea e, in caso di un’intensa attività sportiva che comporti un’abbondante sudorazione, restituisce nuove energie.

Il succo vivo di sedano è, tra l’altro, un grande alleato contro la lotta alla ritenzione idrica grazie alle sue proprietà diuretiche e aiuta ad eliminare l’anidride carbonica dall’organismo.

 

Altre proprietà sono:

  • Combatte il colesterolo;
  • Aiuta la digestione;
  • Antinfiammatorio;
  • Combatte l’insonnia;
  • Previene i calcoli.

 

succhi-vivi-barbabietola
LE PROPRIETA’ DEL SUCCO DI BARBABIETOLA

 

Questo succo è ideale per la ricostruzione dei globuli rossi e tonificare il sangue.
In seguito ad un recente studio inglese, è emerso che i nitrati contenuti nella barbabietola sarebbero in grado di potenziare i muscoli degli atleti in modo del tutto naturale.
Particolarmente dolce, oltre ai nitrati contiene anche vitamina C e sali minerali come potassio, magnesio, manganese e fosforo.
Il succo di barbabietola rossa viene impiegato per le sue proprietà diuretiche e ad esso vengono attribuiti anche benefici anti-cancro.
Se assunto da solo in quantità maggiori di un calice di vino e tutto in una volta, può dare effetti depurativi e provocare nausee e vertigini: si tratta della reazione all’effetto altamente purificante sul fegato e potrebbe risultare spiacevole, pertanto è consigliato di assumerlo in piccole quantità in abbinamento ad altri succhi (per esempio quello di carota).

succhi-vivi-melagrana
LE PROPRIETA’ DEL SUCCO DI MELOGRANO

 

Negli arilli di questo frutto così prezioso è racchiuso un succo dal sapore aspro e dalle innumerevoli proprietà.
Prima fra tutte, l’azione anti-cancerogena data dall’acido ellagico e i flavonoidi, sostanze antiossidanti contenute in grandi quantità. Translational Oncology ha pubblicato qualche anno fa uno studio a tal proposito che confermerebbe la funzione preventiva soprattutto su tumori alla prostata ma anche ai polmoni, al seno e alla pelle.

Il succo di melograno contiene vitamina C in quantità maggiore rispetto all’arancia, vitamina B, sali minerali (in particolare potassio) e polifenoli e antocianine in quantità. Grazie appunto ai polifenoli, antiossidanti per eccellenza, il melograno può vantare un grande potere anti-age e anti-infiammatorio.

Un’altra delle proprietà più importanti di questo frutto riguarda l’azione su cuore e sangue: preserva l’elasticità dei vasi sanguigni e previene le malattie cardiovascolari, favorendo il flusso del sangue verso il cuore grazie ai flavonoidi.

 

Altre proprietà dei succhi vivi sono:

  • Stimola la serotonina ed è di aiuto in caso di depressione;
  • Riduce il colesterolo;
  • Riduce i disturbi della menopausa;
  • Protegge bocca e denti dagli effetti della placca;
RICETTE PER ESTRATTORE DI SUCCO

Vi diamo ora alcune ricette di succhi vivi per estrattore utili per migliorare i disturbi di salute più comuni.
E’ importante precisare che questi succhi NON si sostituiscono ad una visita medica ma possono venire in aiuto ai medicinali eventualmente prescritti:

PRESSIONE BASSA:

300 ml di succo di carota
180 ml di succo di spinaci

oppure

300 ml di succo di carota
90 ml di succo di barbabietola
90 ml di succo di cetriolo

ACIDITA’ DI STOMACO: 

325 ml di succo di carota
90 ml di succo di barbabietola
60 ml di succo di cocco

oppure

300 ml di succo di carota
90 ml di succo di barbabietola
90 ml di succo di cetriolo

oppure

270 ml di succo di carota
150 ml di succo di sedano
60 ml di succo di prezzemolo

FEBBRE: 

470 ml di succo di pompelmo

oppure

470 ml di succo di limone

oppure

oppure 470 ml di succo di arancia

 

GASTRITE:

300 ml di succo di carota
180 ml di succo di spinaci

oppure

470 ml di succo di spinaci

CISTITE:

300 ml di succo di carota
90 ml di succo di barbabietola
90 ml di succo di cetriolo

oppure

325 ml di succo di carota
90 ml di succo di barbabietola
60 ml di succo di cocco

oppure 

270 ml di succo di carota
150 ml di succo di sedano
60 ml di succo di prezzemolo

Le ricette di succhi vivi per estrattore  sono tratte dal libro “Succhi freschi di frutta e verdura” di N. Walker e sono state elaborate dal Norwalk Laboratory for Nutritional Chemistry and Scientific Research for use with Special Vegetable Juice Equipment.

Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.