Blog

stress

3 esercizi per liberarsi dallo stress

Chi non ha bisogno di fare degli esercizi per rilassare la mente e abbandonare lo stress quotidiano? Abbiamo quindi pensato di raccogliere i migliori, nella speranza che la stanchezza e i pensieri negativi si allontanino dalla nostra mente e ci permettano di vivere più sereni. Allo stesso tempo, anche il nostro corpo gioverà di tutti gli effetti positivi di una mente rilassata.

RESPIRARE CON IL DIAFRAMMA

Tra gli esercizi per rilassare la mente, si ricorre spesso alla respirazione diaframmatica o addominale. In particolare, tale tecnica coinvolge la zona addominale e il diaframma.

Assieme ai muscoli intercostali, il diaframma si contrae facendo espandere la cavità toracica durante la fase di inspirazione, la quale fa entrare l’aria nei polmoni (fase attiva). Al contrario, durante la fase di espirazione i muscoli intercostali ed il diaframma si rilassano, la cavità toracica diminuisce il suo volume permettendo all’aria di uscire dai polmoni (fase passiva).

Questo tipo di respirazione avviene solitamente in 4 step:

  • siediti o sdraiati in un posto silenzioso e tranquillo;
  • la mano destra va posizionata sull’addome, mentre la sinistra va posizionata sul petto;
  • chiudi gli occhi, per concentrati al meglio su ciò che stai per fare;
  • inspira ed espira in modo lento e profondo con il naso.

Durante tutto l’esercizio, la mano posizionata sul petto sarà ferma, mentre quella poggiata sulla pancia seguirà il flusso dei vari respiri. Puoi ripetere l’esercizio per 10 volte, anche in vari momenti della giornata.

Questa semplice procedura apporta tantissimi benefici al corpo e alla mente e, inoltre, gioca un ruolo fondamentale nella riduzione dello stress e delle tensioni.

BREATHWALKING

Altra tecnica di respirazione tanto semplice quanto naturale è il breathwalking. L’obiettivo di questa metodologia è quello di sincronizzare camminata e respirazione che si uniscono per raggiungere un fine comune: il rilassamento.

Il breathwalking può essere così riassunto:

  • si inizia camminando. In questa fase non è necessario concentrarsi sulla respirazione. Ciò che più importa è trovare un ritmo di camminata tranquillo che ci permetta di sentirci il più possibili a nostro agio;
  • si continua facendo 4 brevi e veloci inspirazioni – in coordinazione con i passi – a cui seguono altre 4 brevi espirazioni, sempre da sincronizzare con la camminata.

La tecnica può essere eseguita in qualsiasi momento della giornata. Quanto alla durata, è consigliato non andare oltre i 5 minuti al giorno.

RILASSAMENTO MUSCOLARE PROGRESSIVO

Il rilassamento muscolare progressivo è una tecnica che si articola in due fasi e consiste nel mettere sotto tensione e poi rilassare i diversi muscoli del corpo.

In genere il rilassamento muscolare progressivo parte dai piedi per arrivare progressivamente alla testa. In sintesi, si inizia mettendo in tensione i muscoli dei piedi contando fino a 10, poi ci si rilassa e ci si focalizza sulla tensione, cercando di farla scorrere via tramite il rilassamento.

La stessa sequenza va ripetuta per tutti i muscoli del corpo. Praticando con regolarità questa particolare tecnica dedicata al relax, è raggiungere una maggiore consapevolezza del modo in cui ci sentiamo quando i muscoli e le altre parti del corpo entrano in tensione.

Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.